Carne secca alla valdostana

DIFFICOLTA’: bassa

PREPARAZIONE: 20 min + 1 mese e 20 giorni di riposo

COTTURA: nessuna

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

  • 250 gr di filetto di manzo ben frolato
  • 2 rametti di rosmarino
  • 1 ciuffo di salvia
  • 1 mazzetto di timo di montagna
  • 1 cipolla
  • 2 spicchi d’aglio
  • 6 bacche di ginepro
  • sale grosso e pepe

VINI CONSIGLIATI: Vale d’Aosta Chardonnay ( bianco ) Alto Adige Mùller Thurgau ( bianco )

PROCEDURA: 

Pulite bene la carne di manzo privandola del grasso e di eventuali tendini e parti nervose. Lavate e asciugate i rametti di rosmarino, spezzettandoli. Lavate bene anche la salvia e il timo, quindi sfogliate la prima e tagliuzzate il secondo. Sbucciate la cipolla e tagliatela a fette piuttosto spesse. Sbucciate anche gli spicchi d’aglio, schiacciateli leggermente e divideteli a metà. Pestate le bacche di ginepro. In un contenitore dalle pareti alte, o in un mastello di legno, fate uno strato di sale grosso, distribuite metà di rosmarino, salvia, timo, cipolla, aglio e bacche di ginepro.

 

Passate sul letto di sale e aromi la carne, tamponate con carta da cucina per togliere eventuali umidità, quindi fate un altro strato di sale grosso e distribuite l’altra metà meta di erbe e aromi. Coprite con un coperchio appesantito da un peso e fate riposare in  luogo fresco per almeno 20 giorni. Trascorso questo tempo, asciugate la carne, spolverizzatela di pepe e fatela riposare in luogo asciutto e fresco per almeno un mese. A piacere potete servire la carne secca liscia o condita con lio extravergine d’oliva e limone, e arricchita con fontina tagliata a julienne, rucola e funghi sottolio.